Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Ortona

Pesca di frodo di ricci e polpi: sanzionati pescatori subacquei, sequestrati oltre 50 chili di pesce

I pescatori, giunti da fuori regione, sono stati colti in flagrante in piena notte dal personale della guardia costiera che con l'inizio dell'estate ha incrementato i controlli

Sanzioni e sequestri, la scorsa notte, da parte della guardia costiera di Ortona nei confronti di un gruppo di pescatori subacquei giunto da fuori regione per la pesca di frodo di ricci e polpi, prodotti assai richiesti dal settore della ristorazione soprattutto nel sud Italia.

I pescatori in questione sono stati colti in flagrante in piena notte: il personale della guardia costiera ha provveduto a sequestrare loro l’intera attrezzatura da sub in dotazione e il pescato pari a oltre 50 kg di ricci. I pescatori sono stati inoltre sanzionati con un verbale di 2 mila euro.

"Con l’aumento delle presenze in mare - evidenziano dal comando di Ortona - aumenta anche il rischio di attività illecite, le quali rappresentano anche un concreto rischio per le persone che le praticano: le immersioni in piena notte vengono svolte in maniera prolungata, per prelevare grossi quantitativi di prodotto, e senza i necessari controlli sulla regolarità delle dotazioni e certificazioni sanitarie in possesso. Inoltre l’obiettivo di sfuggire ai controlli induce i pescatori di frodo ad operare in solitaria, senza la necessaria assistenza di un mezzo nautico di supporto, e ciò rende il tutto assai più rischioso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca di frodo di ricci e polpi: sanzionati pescatori subacquei, sequestrati oltre 50 chili di pesce
ChietiToday è in caricamento