menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pericolo processionaria, controlli in città

Segnalata la presenza dell'insetto degli alberi di pino, specialmente nel quartiere Levante. Le processionarie sono particolarmente pericolose per i cani

Il Comune di Chieti in queste ore sta attivando tutte le verifiche necessarie per predisporre i trattamenti fitopatologici sulle processionarie degli alberi di pino, la cui presenza è stata segnalata specialmente nella zona di Madonna del Freddo. La processionaria è un insetto riconoscibile per il corpo ricoperto da peli lunghi, è molto pericolosa per gli animali e può avere gravi effetti anche per l’uomo.

"Sono i cani a correre più rischi - spiega il consigliere comunale Alessandro Marzoli, tra i primi a lanciare l'allarme -  poichè dal momento che hanno l’abitudine di annusare per terra possono entrare in contatto con i peli della processionaria, anche semplicemente annusandola. I sintomi dell’effetto urticante sono intesa salivazione, tosse e difficoltà a respirare, ingrossamento della lingua, febbre e spossatezza, perdita di appetito,vomito. L’intervento immediato in caso di contatto è quello di un lavaggio della parte coinvolta, di solito naso e bocca, per poi rivolgersi ad un medico o ad un veterinario.

Con l’intento di informare il più possibile i cittadini della natura e dei pericoli che può comportare il contatto con quel tipo di bruchi - aggiunge - chiediamo un intervento immediato di controllo, informazione e disinfestazione al Comune di Chieti ed alle autorità competenti per evitare che un’area molto popolosa della città venga esposta al rischio di un proliferarsi della processionaria, vista anche la presenza di scuole nel quartiere Levante e l’ esistenza di molte famiglie con animali d’affezione.".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento