Cronaca

Percepiva il reddito di cittadinanza nonostante i suoi 40 appartamenti: denunciato dalla guardia di finanza

Gli immobili affittati, oltre quindici, rendevano alla famiglia del beneficiario, un uomo di Lanciano, oltre 120mila euro all'anno

Nonostante un patrimonio immobiliare di 40 appartamenti percepiva il reddito di cittadinanza. La guardia di finanza di Lanciano ha denunciato un uomo, residente nella città frentana che mediante false attestazioni riceveva il sostegno economico stanziato a favore delle persone in difficoltà economica. 

I militari della compagnia lancianese, a seguito di una mirata attività informativa in stretta sinergia anche con gli uffici comunali alle informazioni presenti nelle banche dati in uso al corpo, i finanzieri hanno accertato la falsità delle attestazioni rilasciate dal richiedente, che aveva omesso di indicare gli ingenti ricavi generati da numerose locazioni delle quaranta unità immobiliari riconducibili a una società i cui titolari erano la moglie e il figlio. Gli immobili affittati, oltre quindici, rendevano alla famiglia del beneficiario oltre 120mila euro all'anno.

Al termine degli accertamenti, le Fiamme Gialle frentane hanno deferito il responsabile alla Procura della Repubblica di Lanciano, che ora rischia una condanna fino a sei anni di reclusione.

Inoltre, la sua posizione è stata segnalata all’Inps competente ai fini della revoca del beneficio con conseguente disattivazione della relativa carta di pagamento elettronica e per il recupero delle somme indebitamente percepite da parte dell’ente erogatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percepiva il reddito di cittadinanza nonostante i suoi 40 appartamenti: denunciato dalla guardia di finanza

ChietiToday è in caricamento