55mila euro di pensione sociale ma vivevano in Argentina: condannati

Moglie e marito di 73 e 74 accusati di truffa: hanno percepito la pensione sociale concessa al superamento del 65/o anno di età e le previste prestazioni sanitarie pur vivendo oltreoceano

Per l'Inps risultavano residenti a Montazzoli, in realtà vivevano in Argentina. Per questo due coniugi di 74 e 73 anni sono stati accusati di truffa: hanno percepito illecitamente la pensione sociale concessa al superamento del 65/o anno di età e le previste prestazioni sanitarie per oltre 55 mila euro totali, con pari danno per l'Inps.

Questa mattina davanti al gip di Lanciano i due anziani hanno patteggiato la condanna a otto mesi di reclusione ciascuno.

L'uomo ha incassato l'ingiusto profitto di 33.045 euro di pensione, dal 2005 al 2013, mentre la moglie ha percepito 22.523 euro dal 2007 al 2013.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, l'ordinanza della Regione Abruzzo: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus, primo caso in Abruzzo: paziente positivo al primo test ricoverato a Teramo

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

Torna su
ChietiToday è in caricamento