Importazione illegale di pellicce cinesi di orsetto lavatore: imprenditore a processo

Le indagini scattate in seguito a un'ispezione dei carabinieri forestali nell'ipermercato gestito dall'imputato a San Giovanni Teatino. La normativa europea vieta l’introduzione e l’uso di pellicce ottenute da questi animali

Un imprenditore cinese di 58 anni è finito a processo davanti al giudice del tribunale di Chieti per importazione illegale di pellicce cinesi.

L'uomo, titolare di un ipermercato a San Giovanni Teatino e residente a Collecorvino (Pe), è accusato di aver importato illegalmente un carico di giubbini di pelliccia di orsetto lavatore.

Le indagini scattarono in seguito a un'ispezione dei carabinieri forestali nel negozio a Sambuceto, a novembre 2017,nel corso della quale vennero rinvenuti dodici giubbini con i cappucci in pelliccia di procione provenienti dalla Cina. I capispalla furono sequestrati.

Secondo la normativa europea sono infatti vietati

l’introduzione e l’uso di pellicce ottenute da animali come il procione, il coyote, la lince e altre specie provenienti da Paesi che non assicurino la cattura, l’allevamento e l’abbattimento senza l’impiego di tagliole o di altri metodi cruenti”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la difesa, però, non ci sarebbero prove sulla provenienza delle pellicce dal paese asiatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una bimba abruzzese disegna il nuovo peluche venduto da Ikea

  • Negozio di abbigliamento cerca personale per imminente apertura al Megalò

  • VIDEO - Facevano acquistare alla Asl protesi a prezzo gonfiato: quattro persone arrestate e 2 medici sospesi

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

  • Il Comune di Chieti procede con le assunzioni: 12 figure entro fine anno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento