rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Pedagogisti: ricostituito l'Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Dopo un’attesa durata due anni è stato ricostituito l'Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza. Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, che ha firmato il decreto il 17 giugno scorso, ha ricostituito l’organismo che annovera tra i componenti i rappresentanti di pubbliche amministrazioni nazionali e locali, di enti,  associazioni professionali, del Terzo settore, sindacati, oltre ad esperti in materia di infanzia e adolescenza. L’Associazione nazionale dei pedagogisti italiani (ANPE) è uno dei membri presenti e sarà rappresentata dal dr. Gianfranco De Lorenzo, già presidente nazionale ANPE.

“Non possiamo che essere contenti – è il commento della Presidente della sede regionale ANPE Marche-Abruzzo-Molise dr.ssa Simona Foschini – anzitutto perchè l’Organismo costituito finalmente potrà dotare il Paese del Piano nazionale per l’infanzia che è lo strumento indispensabile per la programmazione degli interventi, sia a livello centrale che periferico, a favore di tutti i minori; in secondo luogo perchè la presenza dell’ANPE è la conferma dell’impegno e della indispensabile professionalità pedagogica in un settore dove l’educazione è elemento principe per garantire la crescita delle fasce più giovani”.
“L’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza – aggiunge la dr.ssa Foschini – è l’organismo che rappresenta l’impegno del Governo verso la tutela dei minori che dovrà affrontare trasversalmente le diverse problematiche che riguardano l’universo minorile individuandone obiettivi e azioni, ma avrà certamente, tra le priorità, quella di elaborare una strategia operativa di tutela dei piccoli migranti che numerosi stanno sbarcando sulle nostre coste. Inoltre – conclude la presidente regionale – è auspicabile che quanto l’Osservatorio Nazionale elaborerà non rimanga emanazione di buone intenzioni, ma possa essere attuato a livello locale in modo da offrire ai piccoli cittadini garanzie di tutela e di adeguata crescita. La sede regionale dell’ANPE è disponibile a collaborare con le istituzioni locali per creare e favorire le migliori condizioni di crescita dei minori di età”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedagogisti: ricostituito l'Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

ChietiToday è in caricamento