menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Peculato e intramoenia: urologo del SS. Annunziata condannato

L'intramuraria allargata nel suo studio professionale e per la quale era stato autorizzato. Raffaele Tenaglia, direttore della clinica urologica dell'ospedale di Chieti, è stato assolto dalle accuse di falso e truffa

Il professor Raffaele Tenaglia, direttore della clinica urologica dell'ospedale di Chieti, è stato condannato a due anni di reclusione, pena sospesa, per la vicenda legata alle visite private eseguite in ospedale durante l'orario di lavoro emettendo fatture dagli importi inferiori rispetto a quanto percepito.

Il processo ieri, 18 dicembre, con il rito abbreviato dinanzi al gup del Tribunale di Chieti Patrizia Medica. Tenaglia è stato assolto dalle accuse di falso e truffa perchè il fatto non sussiste. L'urologo, che a febbraio 2013 era stato sospeso dalla professione, ha risarcito i danni alla Asl, che si era costituita parte civile, con 15.000 euro.

Nel processo, accusate di sola truffa, erano imputate anche la segretaria e un dirigente medico in servizio alla clinica urologica: sono state entrambe assolte perchè' il fatto non sussiste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento