Cronaca

Con l'auto di servizio a Caramanico: dipendente Asl di Chieti condannato per peculato

Durante l'orario di lavoro si era recato a far visita alla sua scuderia in un terreno di proprietà con l'automobile di servizio della Asl. I fatti risalogno all'estate 2011

Caramancio terme

Il tribunale collegiale di Pescara ha condannato un tecnico della prevenzione dipendente della Asl di Chieti a un anno di reclusione e a un risarcimento di 4 mila euro nei confronti dell’Azienda sanitaria locale per il reato di peculato d’uso. L’uomo, F.P., 52enne di Francavilla, è stato anche interdetto per un anno dai pubblici uffici.

Secondo l’accusa, nell’agosto del 2011, si era recato più volte con la Fiat Panda banca della Asl a far visita alla scuderia di sua proprietà a Caramanico Terme (Pe). L’automobile fu notata dagli uomini del Corpo Forestale pescarese che successivamente accertarono che il tecnico della Asl teatina si era recato nel suo terreno in sei occasioni diverse con l’auto di servizio e durante l'orario di lavoro. Terreno che naturalmentesi trovava fuori dal proprio territorio di competenza lavorativa.

La Asl di Chieti si è costituita parte civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'auto di servizio a Caramanico: dipendente Asl di Chieti condannato per peculato

ChietiToday è in caricamento