Cronaca

Pasta industriale pubblicizzata come di produzione propria: denunciato

Denunciato il titolare di un un esercizio dedicato alla vendita di prodotti di pasticceria e pasta fresca dopo un'ispezione dei carabinieri del Nas

I carabinieri del Nas di Pescara durante un accesso ispettivo in un esercizio dedicato alla vendita di prodotti di pasticceria e pasta fresca nel Vastese, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il titolare dell’attività per tentata frode nell’esercizio del commercio. Secondo quanto emerso dagli accertamenti l’indagato deteneva per la vendita circa 10 chili di pasta fresca di produzione industriale, unitamente ad altri prodotti artigianali, che pubblicizzava sui social network come se fossero di propria produzione.

I controlli del Nas nel campo alimentare hanno riguardato anche un birrificio aquilano le cui condizioni sono risultate carenti dal punto di vista igienico e strutturale. Nel corso dell’ispezione, inoltre, il personale operante ha accertato che la responsabile legale dell’azienda non aveva attuato le procedure di autocontrollo di cui al sistema h.a.c.c.p. Il titolare deteneva per la commercializzazione una tonnellata circa di birra, in assenza delle indicazioni e/o documentazione relativa alla sua tracciabilità. La bevanda, dal valore di 10 mila euro, è stata sottoposta a sequestro amministrativo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasta industriale pubblicizzata come di produzione propria: denunciato

ChietiToday è in caricamento