menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da oggi l'Aca gestisce l'acqua e le fogne di Chieti, ma le bollette saranno più pesanti

Formalizzata con la firma di un protocollo la cessione obbligatoria per legge. Per il primo periodo la società acquedottistica lavorerà al fianco di Teate Servizi

Formalizzata la cessione delle reti idriche e fognarie teatina all'azienda acquedottistica Aca, che si occuperà della gestione delle acque nere e chiare. Restano invece di competenza dell'ente i fossi, le acque chiare piovane e quelle di smaltimento. Chieti è stato l'ultimo Comune a definire il passaggio, obbligatorio per legge, con la firma, lunedì (3 luglio) del protocollo per la cessione in comodato d'uso del sistema idrico integrato. 

In questa prima fase, almeno fino alla fine dell'anno, Aca collaborerà con Teate Servizi per quel che riguarda le letture dei contatori e le bollette. I quattro operai del servizio idrico comunale ancora in servizio sono passati all'azienda aquedottistica con l'obbligo, per almeno tre anni, di operare un giorno della settimana lavorativa per il Comune di Chieti. A questo punto, però, cambia tutto: l'Aca sarà l'interlocutore a cui i cittadini dovranno rivolgersi per segnalare guasti, rotture, problemi di approvigionamento. E sarà l'Aca a doversi occuparsi della manutenzione, cosa che ha già iniziato ieri (martedì 4 luglio) con un intervento in via Vittorio Veneto, cui poi ne seguiranno altri nella parte basse a alta della città. Il Comune ha già messo a disposizone dell'azienda alcuni locali per aprire uno sportello in cui accogliere i cittadini, ma al momento il posto non è ancora stato scelto.

Il passaggio è stato illustrato stamani in conferenza stampa dal sindaco Umberto Di Primio e dall'assessore ai Lavori pubblici Raffaele Di Felice. "C'è stato un lavoro preliminare, con lo studio dell'intera rete", ha spiegato il sindaco, che si è detto fiducioso in merito a questo passaggio: "Aca ha un piccolo tesoretto per realizzare investimenti, abbiamo già comunicato quali sono le priorità da affrontare". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento