Cronaca

Parco della Majella, gli scorci più suggestivi si ammirano su Google Maps

Alla scoperta del Parco Majella con Street View, a vent'anni dall'istituzione. Il trekker è stato utilizzato per mappare il territorio di questo paradiso di biodiversità, storia e cultura.

I suggestivi itinerari del Parco Nazionale della Majella da oggi possono essere ammirati attraverso Street View di Google Maps. Questo è stato possibile grazie al Trekker Loan Program, il programma di Google che dà la possibilità di disporre gratuitamente del Trekker, lo zaino tecnologico usato per le mappature a piedi di Street View, a chi ne fa richiesta e nell’intento di estendere le mappature Street View diinteresse per la collettività.

Il Parco della Majella, utilizzando il Trekker, ha potuto mappare la rete sentieristica che attraversa valli cariche di biodiversità, luoghi di culto eremitici e vette imponenti, raggiungendo addirittura i 2793 metri di quota del Monte Amaro, tra le più alte vette d’Europa mappate dal sistema.

Dotato di 15 fotocamere in grado di scattare immagini consecutive ad alta risoluzione, il trekker è stato utilizzato per mappare il territorio di questo paradiso di biodiversità, storia e cultura. In questo modo tutti gli amanti dell’escursionismo potranno scoprire decine di percorsi, dal Sentiero dello Spirito, un trekking di quattro giorni che tocca tutti gli eremi Celestini, al Monte Amaro seconda vetta dell’Appennino.

Un bel regalo di compoleanno per ll’Ente Parco Nazionale della Majella, che quest’anno celebra il ventennale della sua istituzione.

Nel Parco Nazionale della Majella sono oltre settecento i chilometri di sentieri suddivisi in tracciati escursionisti della durata di poche ore, o al massimo di una giornata, tre grandi trekking della durata di più giorni, un sentiero dedicato alle capanne in pietra a secco e oltre venti semplici tracciati che per durata, ubicazione e accessibilità sono particolarmente adatti alle famiglie. La mappatura del parco è stata effettuata da professionisti ed è quindi buona regola, ma prima di effettuare un qualsiasi itinerario è consigliabile rivolgersi ad uno dei vari Centri di Visite presenti sul territorio del Parco per avere informazioni più dettagliate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco della Majella, gli scorci più suggestivi si ammirano su Google Maps

ChietiToday è in caricamento