Cronaca Santa Filomena

Parco Fluviale: necessario revisionare le programmazioni future

Riunione operativa a Chieti per affrontare le problematiche relative al parco fluviale

Il Comune di Chieti ha deciso di convocare una conferenza dei servizi con il Genio Civile regionale ed Autorità dei Bacini per revisionare le programmazioni future sulla zona del Parco Fluviale.

“E’necessario definire la compatibilità delle aree in relazione agli indici di pericolosità dettati dal Piano delle Esondazioni in considerazione che l’intero Parco Fluviale si trova in area P4 (pericolosità molto elevata) e che, di fatto, si inonda frequentemente anche con modeste piogge” sostengono l’assessore ai Lavori Pubblici, Mario Colantonio, e l’assessore all’Ecologia e Ambiente, Emilia De Matteo.

Per il Comune di Chieti, avendo avendo già aderito al contratto di fiume proposto dalla Regione Abruzzo (unica pianificazione sovracomunale che permette di assurgere a finanziamenti comunitari destinati al rispetto ambientale a tutela dei fiumi), è necessario revisionare le programmazioni future sull’intera asta fluviale. L’obiettivo è “ farsi promotori di iniziative compatibili con le finalità del contratto di fiume da proporre alla cabina di regia gestita dalla regione” concludono i due assessori comunali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Fluviale: necessario revisionare le programmazioni future

ChietiToday è in caricamento