menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I parchimetri non ci sono: i parcheggi comunali sono ancora gratis

Al momento si paga solo in piazza San Giustino, piazza Garibaldi e Largo Cavallerizza

Negli ultimi giorni sono state numerose le segnalazioni legate ai parcheggi a pagamento di Chieti da parte dei cittadini. Sono in tanti, infatti, a chiedersi se il parcheggio debba essere pagato o meno nelle aree delimitate dalle strisce blu. In particolare si avverte un particolare senso di smarrimento in quei cittadini non residenti che arrivano a Chieti e, una volta parcheggiata l'auto, si trovano il cartello con le tariffe ma non sanno bene cosa fare visto che i parchimetri sono stati rimossi e non sono presenti avvisi.

Ad occuparsi dei parcheggi comunali dallo scorso 1° maggio è la  partecipata comunale Teateservizi che ha ereditato il servizio dalla Blu Parking. A fare il punto della situazione è l’amministratore unico della Teateservizi, Giovanni D’Amico nominato alla guida della società lo scorso 13 maggio.

“I parcheggi sono già tornati a pagamento in piazza San Giustino, piazza Garibaldi e largo Cavallerizza – spiega D’Amico -  e abbiamo appena riattivato anche il parcheggio occasionale nel parcheggio del Terminal. La riscossione - puntualizza l'amministratore unico - avviene in queste aree attraverso il pagamento, in contanti, agli operatori. Una soluzione temporanea in attesa dell’arrivo dei parchimetri che sono in fase d’acquisto. In tutte le altre aree il parcheggio non si paga”. Sosta gratuita ancora per qualche tempo, dunque, ma non nei parcheggi coperti ad abbonamento che sono tornati a regime seppur in modalità temporanea: le barriere veicolari, infatti, restano alzate e a garantire la sicurezza ci pensa il personale predisposto alla sorveglianza.  “Nei parcheggi ad abbonamento del Terminal, alla Pierantoni e in via papa Giovanni abbiamo adottato una soluzione ‘tampone’ in attesa dell’arrivo delle nuove barriere automatizzate. Siamo in fase di scelta dei fornitori da cui acquistarle”.

Infine, risulta gratis ovunque il parcheggio a Chieti scalo dove, fa sapere D’Amico “ci stiamo concentrando sulla soluzione definitiva e quindi attraverso l’installazione dei parchimetri in quanto su viale benedetto croce e viale abruzzo servirebbe troppo personale per riscuotere i pagamenti”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento