Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Paolucci: ‘’I nuovi ospedali di Lanciano e Vasto saranno realizzati’’

L'assessore regionale fa chiarezza sui fondi per l'edilizia sanitaria: i sei nuovi ospedali in Abruzzo saranno realizzati. Sul caso Chieti: "Abbiamo fatto una dichiarazione di pubblico interesse, che rappresenta la condizione preliminare per attivare il project financing"

Ci sono i soldi per i sei ospedali di Lanciano, Vasto, Giulianova, Penne, Avezzano e Sulmona e nemmeno un centesimo è stato distolto in favore del nuovo presidio di Chieti, che sarà conseguente di un project financing. L'assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, ha chiarito pubblicamente la questione dei fondi per la realizzazione dei nuovi ospedali in Abruzzo: "Ci sono i fondi dell’articolo 20 della legge 67/1988 sull’edilizia sanitaria, i fondi Inail, e poi quelli derivanti dai saldi positivi degli ultimi quattro anni del Fondo sanitario regionale, cui vanno ad aggiungersi anche quelli del saldo 2015. Rispetto all’articolo 20, - spiega - nulla è stato modificato dell’Accordo di programma sottoscritto con il Ministero, un documento che scaturisce a conclusione di un iter complesso, durato anni, che non si cancella con la scolorina né si possono cambiare le carte in tavola con un colpo di mano. Non esiste nessun atto della Regione che vada a modificare quei contenuti, pertanto restano i 228 milioni di euro destinati alla realizzazione dei nuovi sei ospedali che nella programmazione regionale continueranno a esistere per svolgere la propria funzione per i pazienti acuti. L’entità di queste risorse, poi, sale fino a 371 milioni con l’aggiunta di fondi regionali".

Per quanto riguarda Chieti l'assessore dice che è stata fatta una delibera di dichiarazione di pubblico interesse, "che rappresenta la condizione preliminare per attivare il project financing,che nulla c’entra con l’articolo 20, e seguirà un percorso totalmente differente. Inoltre ieri abbiamo portato a termine la determinazione dello storno di vecchi flussi finanziari distolti dalla sanità e che ora tornano alla destinazione originaria, che libera, a partire da giugno, 90 milioni di euro, una somma ingente, metà della quale sarà destinata alla medicina del territorio. Sul tema dei fondi per la sanità - chiude Paolucci -  è necessario ristabilire la verità, l’unica possibile, che è quella dei fatti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolucci: ‘’I nuovi ospedali di Lanciano e Vasto saranno realizzati’’

ChietiToday è in caricamento