menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Avis di Pollutri piange il vicepresidente Paolo Pepe, morto a 45 anni

Era uno dei tre operai deceduti in seguito all’esplosione nella fabbrica di Casalbordino. Lascia un bimbo di 3 anni. Il ricordo

“Vogliamo ricordarti così, col sorriso che non mancava mai, che metteva tutti di buon umore e il tuo impegno che mettevi nella causa che negli ultimi anni avevi sposato. Te ne sei andato in una giornata d'inverno, alla vigilia delle festività che ti apprestavi a trascorrere con i tuoi cari, ora veglia su di loro”.

Con queste parole l'Avis di Pollutri saluta il suo vicepresidente Paolo Pepe, morto ieri a soli 45 anni alla Sabino Esplodenti di Casalbordino, dove lavorava.

Un colpo durissimo per tutta la comunità di Pollutri dove Pepe, papà di un bimbo di 3 anni,  era stimato e conosciuto per il suo impegno. Anche Pollutri è in lutto da ieri come Casalbordino e Guilmi, dove risiedevano le altre due vittime dell’esplosione di Casalbordino, colleghi di Paolo.

Il sindaco Nicola Mario Di Carlo, a cui ieri è toccato il doloroso compito di avvertite la moglie e la madre di quanto era accaduto, ricorda Paolo Pepe come un ragazzo solare. Da ieri a Pollutri sono spente tutte le luminarie del Natale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento