Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Paglieta: in manette mentre è al lavoro, finisce in carcere

L'uomo deve scontare due anni e sei mesi per una sentenza del tribunale di Civitavecchia, per possesso di sostanze stupefacenti

E' finito in manette sul posto di lavoro, dove sono andati a prenderlo i carabinieri, perché deve scontare una pena di due anni e sei mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti come disposto dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Civitavecchia. E' accaduto ieri (giovedì 30 giugno), a G.E., classe 1989, cittadino italiano di origine dominicana, arrestato in un'operazione dei militari della stazione di Paglieta con quelli della compagnia di Atessa. 

L'uomo stava lavorando nell'opificio in cui è assunto come operaio. Oltre alla condanna da scontare in carcere, deve pagare una multa di 12mila euro, per i reati commessi a Fiumicino nel 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paglieta: in manette mentre è al lavoro, finisce in carcere

ChietiToday è in caricamento