Il figlio nasconde la cocaina in macchina e il padre cerca di ingoiarla per farla sparire: denunciati

I due uomini di Chieti sono stati denunciati in stato di libertà per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale

Il figlio è stato fermato in macchina, dove trasportava una piccola quantità di cocaina. Ma quando è scattata la perquisizione domiciliare, nei guai è finito anche il padre, che ha cercato di far sparire una dosa più consistente della stessa sostanza.

Per questo M.Z., 40 anni, e A.Z., di 61, di Chieti, sono stati denunciati in stato di libertà per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Il più giovane è stato denunciato anche perché si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento per constatare la guida sotto effetto di droga.

L'episodio risale a venerdì 1° maggio, quando i carabinieri del nucleo Operativo e radiomobile di Chieti notano una macchina sfrecciare per le vie di Chieti Scalo e l'hanno fermata. 

Durante la perquisizione del veicolo, nascosto sotto il tappetino del conducente, hanno trovato un involucro con 0,15 grammi di cocaina. A quel punto, i militari hanno proceduto con la perequisizione domiciliare, affiancati dai colleghi del nucleo cinofili e della stazione di Chieti Scalo in supporto.

Nell'abitazione era presente anche il padre del 40enne, che alla vista dei carabinieri ha reagito in modo strano. Immediatamente ha cercato di entrare in bagno con un pacchetto in mano. I militari sono riusciti a bloccarlo giusto in tempo per evitare che, dopo aver strappato la plastica con i denti, cercava di ingoiare una sostanza bianca, che di certo gli avrebbe causato un ricovero in ospedale.

Quella sostanza bianca, del peso di circa 7 grammi, è poi risultata essere cocaina. Altri 1,9 grammi sono stati trovati in casa. 

Secondo le indagini, l'abitazione sarebbe un punto di spaccio e il giovane sarebbe stato fermato mentre andava a fare una consegna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento