In cattedrale l'ultimo saluto a Ottavio De Fazio, teatino dal cuore d'oro

Il luogotenente dell'Esercito è morto ieri mattina lungo la Tiburtina durante una gita in moto mentre affrontava una curva

Si svolgeranno oggi pomeriggio (luendì 1 giugno) alle 16 nella cattedrale di San Giustino i funerali di Ottavio De Fazio, il centauro scomparso ieri durante una gita in moto mentre affrontava una curva lungo la strada che attraversa le gole di San Venanzio, in provincia dell'Aquila.

La camera ardente è stata allestita nel cimitero di Chieti.

Infermiere militare presso il 235mo reggimento Piceno di Ascoli, aveva 49 anni. Viveva in città anche se era spesso fuori per lavoro. Ad aprile aveva prestato servizio presso l'ospedale da campo allestito dall’Esercito a Piacenza durante l'emergenza coronavirus.

Lascia un figlio adolescente, la compagna, la mamma e la sorella e un vuoto incolmabile tra parenti, amici e colleghi.

Leale, sincero, sempre disponbile, un vero amico: lo ricordano così tutti quelli che lo hanno conosciuto. "Ottavio era una persona speciale che rimarrà per sempre nel cuore di chi lo ha incontrato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento