Cronaca

L'ospedale militare chiude con cinque mesi di anticipo: venerdì 19 aprile il Dipartimento lascia Chieti

Il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Chieti verrà soppresso dal 19 aprile. Si prevede dal giorno successivo l'istituzione di un Nucleo Stralcio per attività di ordine amministrativo

Ormai è ufficiale: il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Chieti verrà soppresso dal 19 aprile 2013, cinque mesi prima rispetto alla data prevista del 30 settembre.

Lo si apprende da un’informativa pervenuta alle organizzazioni sindacali a seguito dei provvedimenti ordinativi dello Stato Maggiore dell’Esercito. E' prevista l’istituzione di un Nucleo Stralcio dal giorno successivo, il 20 aprile,  per attività di ordine amministrativo e una  commissione medico legale straordinaria con il compito di trattare le residuali pratiche pervenute al Dipartimento entro il 31 marzo 2013.

Tutte le amministrazioni che usufruivano della struttura teatina dovranno inviare il proprio personale altrove.

Si risolve definitivamente la questione ex ospedale militare da parte dell’amministrazione centrale e senza possibilità di appello, come spiegano i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Flp e le Rsu in una nota: “Siamo assolutamente in disaccordo con le decisioni assunte e stigmatizziamo il comportamento dell’amministrazione centrale sia riguardo al merito che al metodo utilizzato e riservandoci di attivare tutte le azioni necessarie al fine di tutelare gli interessi dei lavoratori. L’amministrazione militare – fanno sapere -  conferma così il modo di operare  adottato sin dall’inizio di questa dismissione fondandosi sull’assoluto decisionismo, sulla mancanza di comunicazione preventiva delle decisioni, sulla incapacità di valutare proposte alternative”.

Il Dipartimento Militare chiude questo venerdì  con gravi ripercussioni sulla vita lavorativa dei dipendenti e disagio per le numerose amministrazioni che sino ad oggi hanno fruito dei servizi del Dipartimento di Chieti. "Siamo di fronte all’ ennesimo impoverimento del tessuto socio-economico cittadino. I programmi della Difesa per Chieti – dicono i sindacalisti -  prevedono che al 2018  la presenza delle installazioni dell’Esercito dovrà essere una pagina completamente bianca: il presente è fosco, il futuro, a quanto pare, ancora peggiore”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale militare chiude con cinque mesi di anticipo: venerdì 19 aprile il Dipartimento lascia Chieti

ChietiToday è in caricamento