Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Ospedale Lanciano, quanta confusione: Nasuti replica a Valente

Il consigliere regionale Emilio Nasuti risponde al vicesindaco di Lanciano sulle presunte criticità del "Renzetti". Le liste civiche partono con la raccolta firme per sensibilizzare l'opinione pubblica

"Nessuno vuole penalizzare o mortificare il nosocomio frentano". Così il consigliere regionale Emilio Nasuti rassicura e al contempo risponde al vicesindaco di Lanciano, Pino Valente, sulle presunte criticità del "Renzetti" dopo che quest'ultimo riferiva di lamentele ormai quotidiane da parte degli utenti dell'ospedale

"Questi attacchi non fanno altro che minare la credibilità dell'assistenza che viene assicurata all'ospedale di Lanciano dai professionisti che vi lavorano, allontanando l'utenza e dirottandola altrove" sottolinea Nasuti, che in merito alle liste di attesa aggiunge "per le urgenze non c'è mai da aspettare e gli esami vengono eseguiti al massimo entro 10 giorni, che diventano 3 nei casi più gravi. Il paradosso è che mentre le liste di attesa per esami non urgenti possono superare anche l'anno, per le urgenze i posti sono vuoti!".

Sul presunto depotenziamento dell'ospedale, il Presidente della Commissione Bilancio spiega: "La riorganizzazione si basa su un atto della Baraldi che risale al 2010 e che prevede per Lanciano 203 posti, il mantenimento di 2 dipartimenti (oncologia e pronto soccorso) e la conferma di tutte le unità operative. Da allora non c'è stato altro".

Per quanto riguarda il nuovo ospedale, sul quale il vicesindaco di Lanciano non scommette: "E' ora di pensare ad un progetto di rilancio serio e concreto dell´attuale Renzetti. Se continuiamo di questo passo l´ipotetico nuovo Renzetti non servirà più a nessuno perché più nessuno verrà a curarsi nella nostra città"", Nasuti dice:  "Il Governo ha ribadito la disponibilità dei fondi e nel momento in cui sarà concluso lo studio Mexa, il Comune di Lanciano sarà il primo a essere convocato per assumere la decisione finale sulla localizzazione del nuovo presidio insieme alla Regione".

Anche le liste civiche Progetto Lanciano e Rinnoviamo Lanciano reagiscono per salvaguardare il futuro dell´ospedale Renzetti quale punto di riferimento nella Frentania per l´erogazione di servizi sanitari di qualità e stigmatizzano i mancati interventi per il miglioramento della degenza ospedaliera nei reparti. "Sta partendo una raccolta firme per sensibilizzare l´opinione pubblica sulle tante criticità riscontrabili e sui tagli che si sono abbattuti e si stanno per abbattere sul Renzetti" annuncia il coordinatore cittadino delle liste civiche, Marcello Rovetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Lanciano, quanta confusione: Nasuti replica a Valente

ChietiToday è in caricamento