Cronaca

Aceto: "Il policlinico di Chieti è un'eccellenza, nonostate il Tg1"

Il consigliere comunale difende l'eccellenza del policlinico dopo il servizio andato in onda domenica sera su Raiuno e invita la Direzione della Asl ad attivarsi per tutelarne l'immagine

Il consigliere comunale, Capogruppo del Gruppo “Uniti per Chieti”, Liberato Aceto, difende l’eccellenza del policlinico di Chieti dopo il servizio andato in onda domenica sera sul tg di Raiuno. L’ospedale clinicizzato è balzato agli onori della cronaca per alcuni problemi di staticità, con le immagini dei pazienti in barella e degli  scatoloni di farmaci abbandonati in un corridoio.

Una ricostruzione di fatti amplificata e ben lontana dalla realtà secondo Aceto, che “tratteggia un quadro gravemente lesivo nei confronti di un nosocomio che, a dispetto di quanto emerso dal servizio rai resta un’eccellenza in Abruzzo ed in Italia”.  Le immagini andate in onda abbinano a livello nazionale il nome di Chieti ad una sensazione di negatività.

“Nessun servizio giornalistico – attacca Aceto -  si è mai soffermato del nostro livello di eccellenza grazie all’utilizzo di robot per la chirurgia generale e l’urologia che ci proiettano tra i migliori centri italiani in questo settore come pure la chirurgia dell’obesità all’avanguardia.

Per non dire di altri reparti del nosocomio teatino come quello di oftalmologia, quello di pediatria e  del livello internazionale di oncologia.

Si tratta solo di alcuni ambiti nei quali è tangibile l’efficienza del nostro ospedale clinicizzato che proprio dalla forte e stretta collaborazione con l’Università D’Annunzio trae stimoli e risorse indispensabili per mantenere quel livello di eccellenza che, nonostante il servizio del tg1, resta un indiscusso tassello della nostra sanità locale. Vorrei aggiungere anche un altro elemento, non di secondo piano, come il fatto che per la città di Chieti il nosocomio sia una fonte insostituibile in termini di ricadute economiche per quella microeconomia locale che ne ruota intorno. Comunicazioni parziali e non corrette hanno il solo effetto di far scappare pazienti e investimenti”.

Per questo il consigliere invita la Direzione della Asl di Chieti e il sindaco Di Primio ad attivarsi “affinché sia tutelata l'immagine del  policlinico e  di vigilare affinché sia ristabilita la verità sulle reali condizioni dell’ospedale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aceto: "Il policlinico di Chieti è un'eccellenza, nonostate il Tg1"

ChietiToday è in caricamento