menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ortona, violenze sulla figlia della compagna: pm chiede 9 anni

L'uomo è accusato di aver molestato anche un'altra minore, fidanzatina del fratello della vittima. Anche la madre della minore è accusata di concorso di reato: la donna sarebbe stata consapevole delle violenze subite dalla figlia e avrebbe eluso l'indagine

Il pm Rosaria Vecchi ha chiesto la condanna a 9 anni di reclusione nei confronti di un uomo di 46 anni di Ortona arrestato lo scorso 12 gennaio accusato di violenza sessuale ripetuta nei confronti della figlia 13enne della convivente e di aver molestato anche un’altra ragazza minore, fidanzatina del fratello maggiore della vittima, baciandola.

Come confermato dal pm nel corso della requisitoria, l'uomo avrebbe usato violenza per otto anni, dal 2006 al 2014, nei confronti della figlia della sua convivente. Soprusi sessuali avvenuti in un comune della Val di Sangro, dove la famiglia viveva, e nei fine settimane che la ragazza passava anche a Ortona, in casa dell'imputato. La vittima che all'epoca aveva cinque anni, aveva raccontato le violenze subitealle insegnanti, facendo scattare l'inchiesta.

Anche la madre della bambina è accusata di concorso di reato: la donna sarebbe stata consapevole delle violenze subite dalla figlia e avrebbe eluso l'indagine sottoscrivendo poi un accordo con l'ex compagno incassando un assegno di 9 mila euro per non presentare denuncia. La sua posizione è stata stralciata e verrà giudicata a parte.

Ieri davanti al gup Marina Valente è partito il processo con rito abbreviato che prevede un terzo di sconto di pena. La sentenza verrà emessa il 26 ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento