C'è un ordigno inglese della Seconda guerra mondiale: tre comuni sgomberati per la rimozione

I residenti di Arielli, Creccio e Poggiofiorito dovranno lasciare le loro abitazioni dalle ore 8 di domenica, per l'intera mattinata. Punto di accoglienza è il palazzetto dello sport di Lanciano

Poggiofiorito, immagine di repertorio

I residenti di tre Comuni dovranno lasciare la propria casa, per l’intera mattinata di domenica 18 novembre, per la rimozione di un ordigno bellico, di cui si occuperanno i militari in forza all’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia e del Centro Tecnico Logistico Interforze NBC. Si tratta di una bomba d’aereo di 250 libbre, di nazionalità inglese, ritrovata sul territorio comunale di Poggiofiorito, in via Tommaso Coccione.

Per consentire lo svolgimento delle operazioni in tutta sicurezza, si rende necessario lo sgombero della popolazione residente a 1.600 metri dal punto di ritrovamento, nei Comuni di Poggiofiorito, Arielli e Crecchio.

A coordinare tutte le operazioni sarà la prefettura di Chieti, che ha disposto la costituzione di un centro operativo misto (Com) a supporto delle decisioni e degli interventi tecnici necessari allo svolgimento delle operazioni, nella sede del Comune di Orsogna, che sarà attiva dalle 6 e fino alla fine delle attività. Presumibilmente, l’intervento durerà dalle ore 9 alle 13: dopo la rimozione, l’ordigno, con la scorta delle forze di polizia, verrà trasferito fino alla cava dove avverrà la distruzione tramite brillamento.

I cittadini potranno rivolgersi al palazzo sportivo di Lanciano, in via Rosato, individuato come luogo di temporanea accoglienza. Le operazioni di sgombero dovranno terminare entro le ore 08. La Croce Rossa Italiana, in collaborazione con i Comuni interessati, ha istituito il numero unico telefonico 3299660340, già attivo, per tutte le informazioni.

Il Centro Operativo Misto è composto da:

  • Coordinatore responsabile: Viceprefetto dr.ssa Valentina Italiani;
  • Componenti: Sindaci dei Comuni di Poggiofiorito, Arielli, Crecchio e Orsogna; rappresentanti di Regione Abruzzo – Servizio Emergenze di Protezione Civile; Provincia; Questura; Comando Provinciale dei Carabinieri; Comando Provinciale della Guardia di Finanza; Comando provinciale dei Vigili del Fuoco; Comando Sezione Polstrada Chieti; 11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia; Zona telecomunicazioni Abruzzo della Polizia di Stato; Enel; 2i Rete Gas; SASI; Telecom; Croce Rossa Italiana - Sez. Chieti e Croce Rossa Militare.

Nell’ambito del Com è istituita la Funzione di supporto “Assistenza alla Popolazione”:

Coordinatore responsabile: rappresentante delegato da parte della Regione Abruzzo – Servizio Emergenze di Protezione Civile, supportato dai Sindaci dei Comuni di Poggiofiorito, Arielli, Crecchio, Orsogna, Lanciano e da Croce Rossa Italiana ai fini della gestione delle esigenze connesse allo sgombero e alla assistenza della popolazione.

Potrebbe interessarti

  • Addio Contessa: il cane di quartiere che viveva in via Gran Sasso muore dopo un investimento

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • 4 pizzerie in provincia di Chieti, tra sapori tradizionali e sperimentazioni gourmet

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: un uomo è in gravi condizioni

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

  • Incidente in autostrada, coda di un chilometro dopo il casello di Francavilla

  • Dal Grande Fratello Vip al castello di Roccascalegna: i fratelli Onestini accolti dal sindaco Giangiordano

  • Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

  • Addio Settimana Mozartiana: l’estate teatina riparte dalla musica classica, tutti gli eventi fino a settembre

Torna su
ChietiToday è in caricamento