Cronaca Francavilla al Mare

Operazione Tullum, quarto arresto: 23enne di Francavilla fermato di ritorno dall'estero

L'attività investigativa aveva già portato all'arresto di altri tre giovani che spacciavano extasy, marijuana e hashish tra Tollo, Miglianico, Francavilla al Mare e Pescara

E’ stato rintracciato e posto agli arresti domiciliari mentre tornava dall’estero, il 23enne di Francavilla al Mare accusato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti nell’ambito dell’operazione “Tullum”.

Il giovane, dallo scorso Aprile, si era reso irreperibile e sul suo conto era stata emessa un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

L'OPERAZIONE ANTIDROGA L’attività investigativa denominata “Tullum”, condotta dai carabinieri di Ortona, aveva già portato all’arresto di altri tre giovani e permesso di ricostruire un ramificato tessuto di spacciatori di extasy, marijuana ed hashish che agiva tra Tollo, Miglianico, Francavilla al Mare e Pescara.

L’indagine aveva permesso di denunciare anche cinque giovani, uno studente di 21 anni di Pescara, un 21enne, un 23enne ed un 25enne di Francavilla al Mare ed un 24enne campano domiciliato a Ortona, responsabili, anche loro, del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso delle perquisizioni effettuate presso le loro abitazioni, in casa dello studente di Pescara, furono recuperati 30 grammi di marijuana e pertanto anche il giovane fu tratto in arresto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Tullum, quarto arresto: 23enne di Francavilla fermato di ritorno dall'estero

ChietiToday è in caricamento