menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione “Scuole sicure”: arresti, denunce e sequestri a Ortona

Venti carabinieri e un'unità cinofila hanno presidiato le principali vie di accesso agli istituti scolastici e ispezionato alcune scuole superiori durante l'orario di lezione

Tre giovani sono stati denunciati a piede libero nell’ambito di un servizio di controllo straordinario nei pressi degli istituti scolastici di Ortona da parte dei carabinieri del Comando Compagnia di Ortona.

Venti militari impiegati, più un’unità cinofila del Nucleo di Chieti, hanno presidiato le principali vie di accesso di alcune scuole superiori e ispezionato gli istituti durante l’orario di lezione. A cadere tra le maglie della rete tesa dai militari  sono stati tre giovani, fermati in due distinti posti di controllo. I primi due, P.D. di Ortona e L.D.T. della provincia di Pescara, entrambi 25enni, sono stati trovati in possesso di 25 grammi di marijuana e di un bilancino di precisione. Il terzo, A.A, 20enne della provincia di Chieti, è stato sorpreso con 6 grammi di marijuana e 4 grammi di hashish, più un bilancino di precisione. Per tutti e tre è scattata la denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Chieti per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e il sequestro della droga rinvenuta, probabilmente destinata al “mercato scolastico”. 

Non è andata meglio, invece, per N.N., 48enne romeno senza fissa dimora che, controllato per strada da una delle tante pattuglie impiegate nel servizio, è risultato gravato da un provvedimento definitivo di carcerazione, dovendo espiare la pena di cinque mesi di reclusione per minacce. Per l’uomo si sono spalancate le porte del carcere di Chieti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento