Cronaca

Riciclaggio e abuso d'ufficio nella gestione dell'università telematica della d'Annunzio: arresti

Perquisizioni in tutta Italia e all'estero da parte di carabinieri e finanzieri e il sequestro preventivo di beni e denaro per un valore di circa 800.000,00 euro

Da questa mattina è in corso una vasta operazione di carabinieri e finanzieri dei rispettivi comandi provinciali di Chieti,in collaborazione con i colleghi svizzeri, rumeni, slovacchi e maltesi, per l’esecuzione di cinque misure cautelari personali e il sequestro preventivo di beni mobili, immobili e denaro per un valore di circa 800.000,00 euro. 

Ventidue le perquisizioni in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio e Abruzzo. Le indagini riguardano 18 soggetti accusati a vario titolo di peculato, riciclaggio, auto-riciclaggio e abuso d’ufficio che hanno prestato la propria opera nella gestione dell’università telematica “Leonardo Da Vinci” (UNIDAV) con sede a Torrevecchia Teatina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riciclaggio e abuso d'ufficio nella gestione dell'università telematica della d'Annunzio: arresti

ChietiToday è in caricamento