rotate-mobile
Cronaca Vasto

Web sotto accusa dopo l'omicidio D'Elisa: "Frutto di una campagna d'odio"

Anche il procuratore Di Florio ha detto basta a "commenti spregiudicati", dicendosi "stufo di queste comunicazioni in rete dove cova l'odio". Pochi mesi fa battibecco a distanza tra gli avvocati della famiglia Smargiassi e quello del giovane ucciso ieri

"Una tragedia nella tragedia". Così, il procuratore capo della Repubblica del tribunale di Vasto, Giampiero Di Florio, ha commentato il terribile fatto di cronaca che ieri (mercoledì 1° febbraio) ha sconvolto la città di Vasto e l'intero Abruzzo. 

Come di consueto, in certi casi, i commenti al fatto di cronaca sono esplosi sul web, che ha dato spazio ad una sorta di tifoseria a favore di Fabio Di Lello, l'uomo che con 4 colpi di pistola ha ucciso il giovane Italo D'Elisa. Il primo, 32 anni, panettiere e calciatore dilettante, era il vedovo di Roberta Smargiassi, la 34enne morta a luglio dopo essere stata travolta da un'auto mentre a bordo del suo scooter. E alla guida di quell'auto c'era proprio D'Elisa, indagato per omicidio stradale, che fra poche settimane avrebbe dovuto affrontare l'udienza preliminare.

In tanti, nelle ultime ore, hanno plaudito al gesto di vendetta di Di Lello. Ma il procuratore Di Florio si è lasciato andare a un commento durissimo: "Vedo una gioventù malsana che non parla più e si affida a questi commenti spregiudicati. Sono forme di violenza anche quelle. Sono veramente stufo di queste comunicazioni in Rete dove cova l'odio".

Di "epilogo tragico" aveva parlato ieri all'Ansa maggiore Giancarlo Vitiello, comandante della Compagna dei Carabinieri di Vasto. E in effetti dalla sera del terribile incidente che costò la vita a Roberta Smargiassi, familiari e amici si misero immediatamente in moto organizzando una campagna che chiedeva "Giustizia per Roberta". Prima, con una fiaccolata in sua memoria, a due settimane dalla scomparsa, poi con striscioni in tutta la città, uno affisso anche davanti al panificio di famiglia, e appelli sul web. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Web sotto accusa dopo l'omicidio D'Elisa: "Frutto di una campagna d'odio"

ChietiToday è in caricamento