Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Lanciano, uccise la madre: assolto perchè incapace di intendere e di volere

Carmine Antonio Salvatore, 74 anni, a febbraio aveva colpito la madre 93enne con un pugno in viso mentre era a letto. La donna, rimasta ferita, era poi caduta dal letto morendo poche ore dopo

Carmine Antonio Salvatore, 74 anni, è stato assolto dal gup di Lanciano perchè incapace di intendere e volere.

L'uomo, il 4 febbraio scorso aveva colpito la madre Elda Tiberio, 93 anni, con un pugno in viso mentre era a letto. La donna, rimasta ferita, era poi caduta dal letto morendo poche ore dopo.

Il gup Massimo Canosa ha disposto il non luogo a procedere sulla base della perizia affidata allo psichiatra Danilo Montinaro per il quale Salvatore al momento del fatto eraincapace di intendere e volere e che sarebbe stato impossibilitato a presenziare al processo. Il 74enne attualmente si trova in custodia in una casa di cura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, uccise la madre: assolto perchè incapace di intendere e di volere

ChietiToday è in caricamento