rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Vasto

Anziana morta soffocata: 30 anni al presunto assassino

Michela Strever è stata uccisa lo scorso 19 dicembre a Vasto. Sono stati dissequestrati tutti i beni della famiglia, in particolare quelli del fratello, che inizialmente era rimasto coinvolto nelle indagini

E' stato condannato a 30 anni di reclusione Hamid Maathaoui, il presunto omicida di Michela Strever. Il rito abbreviato poco fa nel tribunale di Vasto. Il nordafricano è accusato dell'omicidio della donna, uccisa lo scorso 19 dicembre nella sua abitazione di Vasto.

Il giudice del tribunale di Vasto, Caterina Salusti, ha accolto la richiesta del pm Giancarlo Ciani che nella requisitoria aveva sottolineato la particolare crudeltà dell'omicidio, aggravato dalla particolare condizione di debolezza fisica della 73enne, che aveva problemi di deambulazione. Su richiesta della parte civile, rappresentata dall'avvocato Arnaldo Tascione, sono stati inoltre dissequestrati tutti i beni della famiglia Strever, in particolare quelli del fratello della vittima, che inizialmente era rimasto coinvolto nelle indagini.

Maathaoui, una volta bloccato dagli inquirenti in Puglia a pochi mesi dopo il delitto aveva confessato di aver derubato e aggredito la donna la mattina di quel 19 dicembre, ma di averla lasciata in vita. L'uomo, di nazionalità marocchina, è difeso dall'avvocato Nicola Artese che ha chiesto e ottenuto per il suo assistito il rito abbreviato davanti il gup di Vasto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana morta soffocata: 30 anni al presunto assassino

ChietiToday è in caricamento