menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il fermo di Emanuele Cipressi, a ottobre del 2016

il fermo di Emanuele Cipressi, a ottobre del 2016

Omicidio Fausto Di Marco: condannato a trent'anni Emanuele Cipressi

Rito abbreviato questa mattina in tribunale a Chieti. Il 39enne teatino morì un anno fa davanti ad un locale in via Pescara

Emanuele Cipressi è stato condannato a trent’anni di reclusione per l’omicidio di Fausto Di Marco. Questa mattina la sentenza di primo grado in Corte d’Assise a Chieti. Cipressi è stato anche condannato a pagare una provvisionale di centomila euro ciascuno alle due parti civili costituitesi nel processo, il fratello e la madre della vittima.

Il 25enne di Chieti, processato con il rito abbreviato, sconterà la pena nel carcere di Madonna del Freddo dove è rinchiuso dopo la morte del 39enne teatino. I fatti avvennero il 9 ottobre 2016 in via Pescara a Chieti Scalo, quando Fausto Di Marco venne colpito alla gola mortalmente con un coccio di vetro, al culmine di una lite scaturita per futili motivi con Cipressi.

I legali di quest'ultimo hanno annunciato ricorso in Corte d’Assise d’Appello all’Aquila sostenendo che si è trattato di omicidio preterintenzionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento