Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Ombrina Mare: il ministero accoglie il no dell'Abruzzo

Nel decreto sul progetto di petrolizzazione della costa teatina verrà inserito il parere negativo espresso dalla Regione Abruzzo. Questa mattina la riunione al Ministero

Le osservazioni dell’Abruzzo sulla piattaforma petrolifera a largo della costa teatina saranno accolte dal Ministero dell’Ambiente.

Lo ha detto il Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, questa mattina dopo la riunione a Roma con il Sottosegretario per lo Sviluppo economico Claudio De Vincenti. "Siamo riusciti ad ottenere un nuovo passaggio istruttorio  - spiega Chiodi - che terrà conto del parere negativo espresso dalla Regione Abruzzo sul progetto Ombrina mare. Le nostre osservazioni sono state accolte".

Nel decreto sul progetto di petrolizzazione della costa teatina verrà inserito il parere negativo espresso dalla Regione Abruzzo.

Il Sottosegretario De Vincenti, in stretto contatto con il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, ha accolto le istanze presentate dal Presidente della Regione assicurando che il Governo terrà conto del parere di netta contrarietà espresso dall’amministrazione regionale.

Nel corso del vertice Chiodi ha sottolineato come le strategie nazionali non collimano con il processo di sviluppo locale e i potenziali vantaggi ipotizzati dal Governo non tengono conto delle specificità e delle peculiarità del territorio, un’area vocata al turismo, al verde e all’agricoltura.

All’incontro romano questa mattina hanno partecipato anche il vicesindaco di San Vito Chietino, Lorenzo Staniscia e l’assessore comunale al Turismo, Luigi Comini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ombrina Mare: il ministero accoglie il no dell'Abruzzo

ChietiToday è in caricamento