Cronaca

Nuovo atto Asl: l'incontro con la Direzione generale in Provincia

La Commissione Servizi Sanitari ha incontrato la Direzione generale dell'Asl questa mattina. Sotto esame il nuovo atto aziendale

Questa mattina (29 novembre) alle 12 la Direzione generale dell’Asl Lanciano Vasto Chieti ha incontrato la Commissione consiliare per i Servizi sanitari, della provincia per esaminare il contenuto del nuovo Atto Aziendale.

Pochi giorni fa c'è stato un incontro dell'azienda con alcuni sindaci del territorio nel corso del quale il manager Francesco Zavattaro aveva rassicurato i più dal rischio che le nuove direttive potessero infierire negativamente sui posti letto o sul personale

Il direttore generale dell’Asl Francesco Zavattaro ha dapprima illustrato ai presenti i punti fondamentali dell’Atto Aziendale, dal capitolo delle strutture dipartimentali al capitolo ospedaliero alla medicina del territorio, quindi ha risposto alle domande e alle osservazioni poste dai componenti della Commissione.


“Oggi il Direttore generale si è mostrato ben disposto ad ascoltare e conscio della reale situazione della sanità in provincia di Chieti – ha detto il presidente della Commissione Mario Di Paolo. Il dottor Zavattaro, in particolare, ha mostrato grossa volontà nel risolvere le criticità esistenti potenziando la medicina territoriale”.


Per l’Assessore provinciale alla sanità, Gianfranca Mancini “siamo in presenza di un Atto aziendale positivo poichè tende a potenziare i Distretti e quindi il territorio.  In questo modo – ha sottolineato l’Assessore – si realizza un grosso filtro evitando di ingolfare le strutture ospedaliere, soprattutto i Pronto Soccorso e si dà una risposta tempestiva ai cittadini per quelle patologie che si possono tranquillamente diagnosticare sul territorio”.
“I problemi esistono – ha detto dal canto suo il Presidente Di Giuseppantonio - ma oggi tutti insieme dobbiamo lavorare ad un obiettivo comune che deve essere la costruzione di un sistema sanitario che garantisca prestazioni di qualità, omogenee sull’intero territorio ed eliminando gli sprechi. La Provincia non ha poteri diretti in materia di sanità ma la salute non ha colore e quindi è giusto che le scelte e le strategie dell’Asl passino al vaglio delle istituzioni, specie se queste sono espressione diretta dei cittadini”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo atto Asl: l'incontro con la Direzione generale in Provincia

ChietiToday è in caricamento