menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il rifiuto dell'assunzione, le nuove postazioni del 118 sono parzialmente coperte

La Asl è riuscita ad assumere solamente otto unità delle 25 necessarie per corprie i turni. Dal primo febbraio medicalizzate le postazioni di Lama dei Peligni, Torricella Peligna, Villa Santa Maria, Castiglione Messer Marino e San Salvo

Dal primo febbraio alcune delle nuove postazioni del 118 attivate sul territorio della provincia di Chieti avranno il medico a bordo. La Direzione della Asl ha assunto otto unità per garantire il servizio, nonostante i numeri esigui di personale a disposizione.

A fine anno, si ricorderà, i medici convocati per l’assunzione a tempo determinato, a seguito di un bando emanato per la copertura delle nuove sedi, rinunciarono a sorpresa. Alla prima convocazione, che non aveva prodotto risultati apprezzabili per l'Azienda sanitaria locale, ne è poi seguita una successiva che ha permesso di compiere qualche passo avanti e approdare alla soluzione grazie alla quale i primi medici potranno salire a bordo delle ambulanze.

Così da domani le postazioni di Lama dei Peligni, Torricella Peligna, Villa Santa Maria e Castiglione Messer Marino saranno medicalizzate per 12 ore, mentre quella di San Salvo avrà copertura di 24 ore.

“Siamo riusciti a garantire almeno l’avvio del servizio per una prima fase, a cui seguirà la successiva a marzo, quando contiamo di acquisire altre cinque unità grazie alla mobilità intra ed extra regionale -  puntualizza il Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco - Pertanto, con il personale di cui disponiamo al momento e il lavoro in straordinario di altri medici del 118 strutturati, siamo riusciti a mettere in campo questa soluzione che non ci soddisfa pienamente, ma è comunque un primo risultato importante, se si pensa che ai primi di gennaio abbiamo seriamente temuto di non riuscire a fare partire il servizio”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento