Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Nuova protesta di Massimo Tomeo: si barrica in Provincia a L'Aquila

Gesto eclatante dell'imprenditore vastese, chiuso da stamane nel bagno dell'Ente: "Se non mi danno i soldi uscirò da qui orizzontale". Deve ricevere 120.000 euro

Torna a protestare l'imprenditore vastese Massimo Tomeo, che stamani si è barricato nel bagno della Provincia dell'Aquila, al primo piano, per rivendicare le spettanze dovutegli a seguito di alcuni lavori post-sisma eseguiti nell'istituto di Sulmona "De Nino Morandi", di recente sequestrato dalla Guardia di Finanza per irregolarità negli interventi di ristrutturazione dell'edificio.

"Se i carabinieri, che continuano a bussare, buttano giù la porta, non esiterò a fare atti di autolesionismo - ha fatto sapere Tomeo - Questa volta o mi pagano o da qui esco orizzontale. Non mi lascerò più ingannare dalle reiterate rassicurazioni e promesse".

Sono tre anni che l'imprenditore attende i 120mila euro che gli deve la Provincia e, nonostante una sentenza in suo favore emessa dal Tribunale dell'Aquila circa tre settimane fa, non è ancora successo niente.

Carte giudiziarie alla mano, Tomeo stamani si è recato a colloquio con la dirigente del settore ricostruzione post-sisma della Provincia dell'Aquila, ma gli è stato risposto che per il disbrigo della sua pratica occorre ancora tempo. Di qui la decisione di rinchiudersi nel bagno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova protesta di Massimo Tomeo: si barrica in Provincia a L'Aquila

ChietiToday è in caricamento