Cronaca Lanciano

Nubifragio a Lanciano: le schede per chiedere il risarcimento dei danni

La documentazione verrà inoltrata, insieme a quella relativa al patrimonio pubblico del Comune di Lanciano, al presidente della Regione Abruzzo per la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza alla presidenza del Consiglio dei Ministri

Il Comune di Lanciano ha preparato le schede per chiedere il rimborso dei danni al patrimonio edilizio privato (scheda B) e alle attività produttive ed economiche (scheda C) causati dal nubifragio eccezionale di venerdì 22 giugno.

La documentazione verrà inoltrata, insieme a quella relativa al patrimonio pubblico del Comune di Lanciano, al presidente della Regione Abruzzo per la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza alla presidenza del Consiglio dei Ministri. Le schede vanno presentate al Comune di Lanciano entro le ore 13 di lunedì 2 luglio. 

Secondo una prima stima provvisoria, i danni causati dal pomeriggio di pioggia ammonterebbero, per ora, a 1 milione di euro. Ma tutta la città è sorvegliata speciale: si temono danni idrogeologici.

Scheda_C_AttivitàEconomicheProduttive

Scheda_B_Privati

Video: Lanciano allagata dal nubifragio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio a Lanciano: le schede per chiedere il risarcimento dei danni

ChietiToday è in caricamento