Cronaca Lanciano

Nubifragio a Lanciano: lavori urgenti per messa in sicurezza

Trecentomila euro per il ripristino e la messa in sicurezza delle zone danneggiate dal nubifragio del 22 giugno scorso

Sono stati avviati dall’Assessorato ai lavori pubblici del Comune di Lanciano i lavori di somma urgenza per il ripristino e la messa in sicurezza dei luoghi danneggiati dal nubifragio eccezionale del 22 giugno scorso.  I lavori, per un importo complessivo di circa 300 mila euro, sono stati affidati a 13 ditte incaricate ognuna di 13 diversi interventi da effettuare in diverse zone della città, sia nel centro che nelle contrade.

Gli interventi

I lavori riguardano il ripristino e la messa in sicurezza del patrimonio pubblico danneggiato dal nubifragio o le cui condizioni sono state ulteriormente peggiorate dall'eccezionale precipitazione del 22 giugno. Nel dettaglio: ripristino della pavimentazione del tratto danneggiato di via dei Bastioni, nei pressi di Porta San Biagio; rimozione dei materiali di ostruzione dell'alveo del fiume Feltrino e il consolidamento delle sponde in località Santa Liberata; consolidamento scarpata, ricostituzione massicciata e pavimentazione stradale smantellata in località Torre Sansone; la rimozione della vegetazione e del materiale che occlude i tombino adiacenti le strade in contrada Sabbioni, località Santa Margherita e in contrada Iconicella e Fontanelle; la rimozione dei materiali divelti e il ripristino della pavimentazione stradale in via Ciriaci e via per Fossacesia, in via Rosato e via Ferro di Cavallo (in quest'ultimi casi anche di alcuni brevi tratti dei marciapiedi); il consolidamento della scarpata e il rifacimento del parapetto bordo strada in via per Frisa, davanti l'ingresso del Parco Diocleziano; il ripristino della strada in contrada Follani nei pressi della rotatoria; la nuova profilatura delle scarpate, con scavo delle cunette e ricostituzione massicciata per il rifacimento della pavimentazione stradale in contrada Rizzacorno; il ripristino della pavimentazione stradale e delle pertinenze in via Corsea e Salita dell'Arcivescovado; il ripristino delle reti di ancoraggio per il mantenimento della scarpata in via per Orsogna e il ripristino del collettore fognario in via Feltrino. 

“Questi interventi -  dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Giacinto Verna - sono una prima risposta, tempestiva, ai danni più gravi causati dal nubifragio del 22 giugno. I lavori interesseranno diversi luoghi della città, sia del centro urbano che delle contrade, dove la precipitazione ha avuto effetti più devastanti per il patrimonio pubblico. Ci scusiamo per i possibili disagi che i numerosi cantieri in corso potranno recare alla viabilità e ringraziamo gli uffici comunali e l'assessore regionale Fabrizio Berardinetti per l'impegno e la disponibilità riconfermata a sostenere il Comune in questi interventi urgenti”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio a Lanciano: lavori urgenti per messa in sicurezza

ChietiToday è in caricamento