Nonna Rosaria compie 100 anni: "Non stare mai fermi è il segreto di una lunga vita"

Grande festa nella casa di riposo Il Parco di Pennapiedimonte per festeggiare la centenaria iperattiva, nata il 19 ottobre 1919

Grande festa sabato pomeriggio nella casa di riposo Il parco di Pennapiedmonte per i 100 anni di Rosaria Capuzzi, da tre ospite della residenza.

 Nonna Rosaria è nata il 19 ottobre ed ha la tipica tempra di chi ne ha viste molte. Nata dopo la prima guerra mondiale ma già ventenne allo scoppio della seconda. Una lavoratrice instancabile: dapprima molto povera si è adoperata per fare qualunque mestiere: dalla tessitura, alla filatura, all'agricoltura, ai servizi presso altre famiglie.

All'età di 10 anni, dopo aver abbandonato gli studi per mancanza di denaro, ha iniziato a lavorare presso la Centrale Elettrica della "Società Zecca" nei pressi di Guardiagrele, a circa cinque chilometri dalla sua abitazione: con la sua dedizione al lavoroe la sua grande forza di volontà, raggiungeva la centrale a piedi tutti i giorni, sotto il sole o le intemperie, per più di dieci anni, fino allo scoppio della seconda guerra mondiale, che la costrinse ad emigrare a Casoli, dove fu sfollata per diversi anni e dove divenne dapprima moglie e poi madre.

nonna rosaria2-2

Dopo la fine del conflitto mondiale è tornata a vivere a Guardiagrele, dove ha dato alla luce tre figli e costruito, assieme al marito, una grande casa che, come ci dice lei, "è sempre stata piena di gente, di amici, di gioia e di cibo". Insomma, dove ci si è sempre dati da fare.

I suoi anni, infatti, sono trascorsi non vedendola mai ferma: è stata la tipica "donna di casa abruzzese", colei che ha tirato su non solo una famiglia ma un intero quartiere con la sua instancabile forza, la sua amorevolezza per il prossimo ed il suo grande amore per la condivisione. Una grande cuoca, una contadina infaticabile, una mamma affettuosa, una moglie attenta, una nonna premurosa nonchè una bis nonna appassionata. 

Oggi, a cento anni, non si è contraddetta: vive in una grande casa piena di gente, precisamente nella casa di riposo "Il Parco" di Pennapiedimonte, dove risiede ormai da tre anni, dove ha festeggiato i 98 ed i 99 e dove oggi, lo staff e la famiglia, le hanno organizzato una grande festa per i 100. 

nonna rosaria-2

Nonostante questo, però, di riposo Nonna Rosaria non ne vuol proprio sentir parlare: infatti, ancora oggi, al Parco, continua a cucinare, preparare dolci, impastare, cucire, fare lavoretti e, soprattutto, a divertirsi, grazie alle persone che ha intorno che non la tengono mai ferma. 

È sempre l'anima della festa, sempre pronta a mettersi in gioco, ad aiutare il prossimo, a regalare un sorriso a tutti, a gioire di un'allegria scanzonata e, soprattutto, a darsi da fare.

Sì, perchè proprio come dice lei: "so campat tant pecchè fatije sempre... chi nen fa nient, se mor!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Coronavirus, l'ordinanza della Regione Abruzzo: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

Torna su
ChietiToday è in caricamento