Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Non le affittano casa perché è calabrese, lei denuncia i proprietari

Vittima dell'insolita vicenda è Ada, originaria di Reggio Calabria, a cui l'affittuaria ha rifiutato di rinnovare il contratto perché spinta dal pregiudizio che potesse portare il malaffare nell'appartamento che divideva con 3 ragazze

Rifiutano di affittarle casa a Chieti perché è di Reggio Calabria e i proprietari temono che abbia amicizie fra la ‘ndrangheta. Una vicenda incredibile raccontata dal sito freelancemagazine.it e ripresa dall’agenzia Adnkronos

Protagonista della vicenda è Ada, che vive da anni in città: qui ha frequentato l’università, ha conseguito un dottorato di ricerca e si è fidanzata con un teatino. Lavora come freelance e ha buoni rapporti con i proprietari dell’appartamento in cui vive con tre coinquiline

Lo scorso luglio, però, una serie di forti piogge danneggia l’appartamento che hanno in affitto. La casa ha bisogno di lunghi lavori di restauro, così le ragazze sono costrette a cercare un’alternativa in un periodo in cui la città è quasi vuota. Tutti dicono di chiamare alla fine dell’estate, compreso un amico dei proprietari della casa in cui le quattro vivevano fino a poco tempo prima. L’uomo non vuole chiudere la trattativa.

Dopo aver parlato con le ragazze contatta gli amici, i vecchi proprietari di casa, dicendo loro che un’inquilina di Reggio Calabria porterebbe il malaffare nell’appartamento. E loro si lasciano convincere, impauriti dal pregiudizio che una reggina frequenti di certo qualche malavitoso, considerata la forte presenza della ‘ndrangheta in Calabria, e che magari in casa circolerebbe droga. 

''Sono rimasta incredula, ho stentato a credere che la motivazione fosse quella – dice Ada all’Adnkronos - Non so quanto tempo impiegherò a elaborare quanto è successo. Ho molta rabbia ma ho deciso di raccontare questo episodio per i miei concittadini di Reggio Calabria: gli avvenimenti di cronaca ci sono ma non si può qualificare con questi un'intera città''.

Ada vuole di citare in giudizio la proprietaria di casa per difendere l'onore di calabrese onesta. Anche le sue coinquiline le hanno dimostrato solidarietà: nessuna di loro tornerà in quell’appartamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non le affittano casa perché è calabrese, lei denuncia i proprietari

ChietiToday è in caricamento