Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Nomine Asl, Prospero (Rialzati Abruzzo): "Problema di equilibri territoriali"

Per il consigliere regionale le scelte del direttore generale Zavattaro non hanno tenuto conto della promessa iniziale di garantire allo stesso modo tutti i territori della provincia

Dopo le rivolte dei sindacati, sulle nomine degli 11 direttori dei dipartimenti fatte dal direttore generale, Francesco Zavattaro, interviene anche il consigliere regionale Antonio Prospero (Rialzati Abruzzo).

Il consigliere critica le scelte di Zavattaro e si chiede “perché a fronte delle undici nomine complessive effettuate dal direttore generale, i nostri medici non sono stati tenuti in debita considerazione nell’ambito di una equa ripartizione territoriale”. Prospero non mette in dubbio le professionalità dei medici “tutte riconosciute alla pari nell’ambito delle terne individuate per le nomine”, ma soltanto il rispetto del principio per il quale “i territori dell’intera provincia sarebbero stati garantiti allo stesso modo”.

Per il consigliere regionale oltre a Nicola Carlesi, nominato responsabile del dipartimento Salute ed Igiene mentale della Asl, “c’erano anche altri professionisti bravi e capaci nell’ambito della vecchia Asl di Vasto”.
E se per i sindacati le nomine di Zavattaro “non sarebbero rappresentative delle reali esigenze della Asl e del suo ordinato funzionamento”, tanto da richiedere un intervento di Chiodi perché le sospenda, per Prospero c’è anche un problema “di equilibri territoriali, a parità di professionalità”. 

“E’ un argomento che avremo modo di riprendere nelle sedi opportune – conclude – Vasto, il suo territorio ed i professionisti che operano all’interno delle strutture sanitarie pubbliche meritano il dovuto rispetto”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine Asl, Prospero (Rialzati Abruzzo): "Problema di equilibri territoriali"

ChietiToday è in caricamento