menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zero fondi per il "Vico", protesta del Blocco Studentesco lungo corso Marrucino

Il Blocco Studentesco manifesta contro la fatiscenza degli edifici scolastici cittadini e l’iniqua distribuzione di quasi un milione e mezzo di euro che la Provincia di Chieti ha stanziato per il problema della sicurezza delle scuole

‘Basta scuole fatiscenti, fondi per tutte le strutture’. Con questo slogan stamani gli studenti del Blocco Studentesco di Chieti hanno manifestato davanti al Liceo Classico ‘G. B. Vico’ e al Convitto Nazionale per protestare contro le fatiscenti condizioni in cui versano le due strutture.

In scena lungo corso Marrucino maschere tricolori, bandiere e torce. Il gruppo di studenti protesta contro la distribuzione di 1,4 milioni di euro che la Provincia di Chieti ha stanziato per il problema della sicurezza delle scuole all'Industriael "Savoia", al Liceo Scientifico Masci e all'Ipsia "Pomilio". "In base a cosa hanno scelto su quali istituti intervenire e quali lasciare nel più totale stato di abbandono?  - si chiede Alessio Capone, responsabile regionale Blocco Studentesco, –  siamo qui di fronte al “G. B. Vico” affinché i fondi siano stanziati anche per queste strutture, che versano nelle stesse condizioni delle altre scuole teatine che hanno ricevuto i fondi. Il protrarsi di questa situazione – aggiunge – mostra con molta evidenza l’incapacità della Provincia di Chieti di risolvere questo delicato il problema”.

I rappresentanti degli studenti del liceo Classico hanno precisato che la manifestazione è stata condotta senza consultare gli alunni della scuola.

Nei giorni scorsi il movimento studentesco di Casa Pound aveva manifestato per gli stessi motivi a Lanciano.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento