San Salvatore senz'acqua per più di 24 ore, i residenti: "Non ci ha risposto nessuno"

Domenica e lunedì mattina di disagi per la zona, amareggiati da quanto accaduto. E' il primo grave disagio dopo il passaggio di consegne all'Aca

La zona San Salvatore-Tricalle è rimasta a secco per più di 24 ore. Nessun avviso, nessun accenno a quando la situazione potesse tornare alla normalità, ma soprattutto nessuna risposta da parte degli enti preposti. Nel mezzo migliaia di famiglie residenti tra via dei Frentani, Villaggio del Fanciullo e dintorni a patire inascoltati. Alle 13 di oggi l’acqua è tornata lentamente a scorrere e l’emergenza pare stia rientrando, ma non la rabbia dei residenti, amareggiati da quanto accaduto.

E’ il primo grave disagio dopo il passaggio di consegne all’Aca, l’azienda acquedottistica  che da inizio mese si occupa della gestione dell’acqua in città. “Dalle 8 del mattino ho provato a chiamare il numero dell’Aca ma non ha risposto nessuno – racconta Massimiliano – nemmeno vigili urbani e vigili del fuoco hanno potuto aiutarci. Dal Comune nessun feedback. E’ uno scandalo che un servizio essenziale come quello idrico non abbia un referente per le emergenze. L’acqua da queste parti è mancata dalle 10 del mattino di domenica. Ma perché non hanno messo neanche un avviso?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali sono le scuole che preparano meglio all'università e al mondo del lavoro? Lo dice Eduscopio

  • Festa del vino: sette patenti ritirate, ragazza fugge all'alt della polizia e viene denunciata

  • Incendio in un appartamento di Chieti Scalo, sul posto i vigili del fuoco

  • Il trattore si ribalta e lo travolge: muore un agricoltore di 53 anni

  • Bere tanta acqua fa davvero bene? Tutti gli effetti benefici da conoscere

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

Torna su
ChietiToday è in caricamento