Cronaca Lanciano

Night club mascherato da associazione culturale: 18 lavoratrici in nero

Giovani donne dell’est Europa impiegate con mansioni di “intrattenitrici” totalmente in nero. Multa da 100 mila euro ai datori di lavoro. I controlli della Compagnia della Guardia di Finanza di Lanciano a Rocca San Giovanni, Altino e Bomba

Erano impiegate con mansione di “intrattenitrici”, ma lavoravano totalmente “in nero” nel night club mascherato da una falsa associazione di promozione culturale. I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Lanciano, nell’ambito dei controlli effettuati nei comuni di Rocca San Giovanni, Altino e Bomba e finalizzati al contrasto del fenomeno evasivo del lavoro sommerso, hanno scoperto 18 lavoratrici in nero.

Pesanti le sanzioni nei confronti dei tre datori di lavoro, pari a 102.145 euro complessivi, unite alla proposta di emissione alla competente Direzione Territoriale del Lavoro del provvedimento di sospensione delle attività commerciali.

Nel territorio frentano il “sottobosco” di economia illegale coltivato da taluni imprenditori, che spesso fanno leva sulla giovane età e sulle difficoltà economiche degli aspiranti dipendenti, scoperto dalla Guardia di Finanza dall’inizio del 2015 è di 31 lavoratori in nero, con una media del 42%, considerando il campione complessivo di 74 dipendenti controllati nel corso delle diverse ispezioni.        
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Night club mascherato da associazione culturale: 18 lavoratrici in nero

ChietiToday è in caricamento