rotate-mobile
Cronaca Torrebruna

Cacciatore morto, c'è un indagato: oggi i funerali

Ieri l'esame autoptico all'obitorio dell'ospedale di Vasto sul corpo del 58enne morto domenica a Torrebruna. Al momento è indagato uno solo degli otto cacciatori che hanno partecipato alla battuta di caccia

La morte di Nicola Costanzo, il cacciatore deceduto domenica a Torrebruna, sarebbe stata immediata in seguito al colpo di fucile che lo ha centrato alla testa durante la battuta di caccia, entrando poco sopra l'orecchio sinistro. Ieri l'esame autoptico all'obitorio dell'ospedale di Vasto sul corpo del 58enne.

La salma è stata restituita alla famiglia per le esequie che si terranno oggi, mercoledì 5 novembre, alle 14 nella chiesa di Santa Vittoria a Guardiabruna, frazione di Torrebruna.

Stando a quanto si apprende, Costanzo, che i suoi compaesani definiscono uno dei cacciatori più esperti della zona, non si sarebbe allontanato incautamente dalla battuta di caccia che stava svolgendo insieme ad altri otto  cacciatori del luogo.  Uno di loro adesso è indagato dalla Procura di Vasto che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

La polvere da sparo raccolta sul cadavere è stata consegnata ai carabinieri del Ris di Roma per gli accertamenti del caso, mentre i fucili utilizzati nella battuta di caccia sono stati sequestrati dai carabinieri e ora sono a disposizione degli inquirenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatore morto, c'è un indagato: oggi i funerali

ChietiToday è in caricamento