Cronaca

Chieti imbiancata, chiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale

Dopo la bufera questa mattina i raggi di sole hanno riscaldato il colle concendendo una piccola tregua. E da stasera nuove, moderate nevicate. Il sindaco ha chiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Al Policlinico è nata una bimba

Torna a splendere il sole su tutto l'Abruzzo dopo l'eccezionale seconda ondata di neve che ha messo in ginocchio la popolazione da ieri.

Ovunque oggi assistiamo a un generale miglioramento delle condizioni atmosferiche con schiarite anche ampie e un lieve aumento delle temperature che rende la giornata particolarmente gradevole. Ma il bollettino di AbruzzoMeteo anche quest'oggi rammenta che si tratta di una fase temporanea. Neve a Pescara 11 febbraio: situazione e previsioni meteo

Già dalla serata e soprattutto da domani, domenica, potranno verificarsi nuove nevicate, anche in pianura e lungo le coste. Tuttavia le precipitazioni saranno di intensità minore rispetto a quelle delle ultime ore.

Il tempo continuerà ad essere molto freddo e instabile con possibilità di nevicate almeno fino alla giornata di lunedì.

SITUAZIONE A causa delle persistenti condizioni di maltempo il sindaco ha prorogato di due giorni la chiusura delle scuole. Si tornerà sui banchi mercoledì 15 febbraio. Chiusi da ieri gli uffici pubblici. Domani (domenica) si deciderà se sarà il caso di riaprirli nella giornata di lunedì.

Danni alla rete viaria, al commercio, agli immobili e anche le criticità relative alla morfologia del territorio del comune di Chieti hanno indotto il sindaco Umberto Di Primio a richiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale. La lettera è stata inoltrata alla presidenza del Consiglio dei Ministri e al presidente della Regione Gianni Chiodi. Di Primio ha chiesto di autorizzare il Comune a derogare ai limiti connessi al Patto di Stabilità  e di individuare possibili forme di sostegno all'economia della città.

A Chieti due persone sono state soccorse dai carabinieri e portate in ospedale. Si tratta di una bimba di quattro mesi colpita da broncopolmomite acuta asmatica e di una ragazza di 22 anni in procinto di partorire. Nella notte il lieto evento: la giovane ha dato alla luce una bambina. Il trasporto è stato effettuato con automezzi a trazione integrale, i militari sono stati coordinati dal colonnello Giuseppe Cavallari.

VIABILITA' Riaperte al traffico le autostrade A24 e A25, permangono i provvedimenti emessi dalle Prefetture relativi alle limitazioni della circolazione per i mezzi pesanti, tranne che sulla A14. L'aeroporto d'Abruzzo resta chiuso anche oggi.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti imbiancata, chiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale

ChietiToday è in caricamento