rotate-mobile
Cronaca

Neve: alberi caduti e mezzi senza catene, qualche disagio in provincia

Grande lavoro dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine per liberare le strade dai rami caduti per il forte vento. Un pullmino di dializzati bloccato a Roccamontepiano salvato dai pompieri

La nevicata iniziata ieri pomeriggio non ha risparmiato i paesi della provincia: le strade sono tutte percorribili, ma gli alberi e i rami caduti per il vento forte hanno creato non pochi problemi alla viabilità.

Restano disagi a Rosello, con una strada chiusa temporaneamente, sulla 119 fra Archi e Bomba per i versamenti di terra sulla strada fra lago e superstrada, dove si procede a senso unico alternato. Così come sulla Castiglione-Montazzoli per una frana, mentre la San Vito mare è chiusa per una frana che non è causata dalla neve.

Sulla superstrada che collega Guardiagrele e Chieti un grosso ramo è stato rimosso nella notte dal personale dell’Anas. Ma il grande lavoro è soprattutto dei vigili del fuoco, impegnati soprattutto nel liberare le strade dagli ostacoli.

A Roccamontepiano qualche problema con la linea elettrica, che dovrebbe essere risolto definitivamente in serata. Questa mattina un pullmino adibito al trasporto dei pazienti dializzati è rimasto bloccato nella neve, ma è stato prontamente soccorso dai vigili del fuoco.

A Ortona i pochi fiocchi di neve caduti non hanno creato alcun disagio. 

Prima neve a Chieti 25.11.2013 /foto lettori

Neve a Chieti e provincia / foto social

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve: alberi caduti e mezzi senza catene, qualche disagio in provincia

ChietiToday è in caricamento