Un pizzico di speranza: nessun nuovo caso di Coronavirus in Abruzzo, ora più che mai si deve stare a casa

Il bollettino dei contagiati è fermo a 84 da ieri pomeriggio, segnale che le misure precauzionali funzionano e bisogna continuare a seguirle attentamente

Resta fermo a 84 il numero dei pazienti abruzzesi risultati positivi al Coronavirus, come da ultimo bollettino del Servizio prevenzione e tutela della Regione diffuso ieri pomeriggio.

Gli ultimi test effettuati dal laboratorio di riferimento regionale di Pescara, fortunatamente, non hanno dato alcun esito positivo. Una buona notizia, che non deve far abbassare la guardia. 

Più che mai, in questo momento, resta valido l'invito a rimanere in casa, uscendo soltanto per comprovate necessità di lavoro, salute o acquisto di beni primari (spesa alimentare o farmaci). Soltanto così, spiegano gli esperti, si può limitare la diffusione del virus ed evitare di intasare ulteriormente i reparti già messi a dura prova dall'emergenza, come dimostrano gli appelli che arrivano dalla Asl Lanciano Vasto Chieti e dall'ospedale di Pescara

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tanti, finora, hanno raccolto l'invito dell'assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì, di stare a casa, ma sono ancora troppi i trasgressori pizzicati a spasso per i motivi più futili e denunciati dalle forze dell'ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento