Cronaca Colle dell'Ara / Strada dell'Acquedotto

Neonata ustionata col latte bollente, guarirà in un mese

Tanta paura ieri sera in una casa di via dell'Acquedotto per la bimba che ha urtato il pentolino con il latte che le è caduto sul torace, causando ustioni di primo e secondo grado. Dopo i primi soccorsi all'ospedale di Chieti, la bimba è stata trasportata a Roma

È di 30 giorni la prognosi per una bimba di 6 mesi che ieri sera (venerdì 2 gennaio) ha subito ustioni di primo e secondo grado sul torace a causa del latte bollente.

È accaduto in una casa di strada dell’Acquedotto all'ora di cena. La mamma della neonata stava aveva riscaldato il latte, ma un movimento improvviso della piccola le ha fatto cadere il pentolino dalle mani. A quel punto il liquido bollente è caduto sul torace della bimba, scatenando il terrore della mamma, in casa con il marito e una parente.

Il 118, allertato da una vicina di casa, è arrivato in pochissimi minuti e la bambina è stata porta all’ospedale Santissima Annunziata. Le sue condizioni non sono gravi, se la caverà in un mese. Ma vista l’età, i medici hanno optato per il trasferimento della piccola paziente a Roma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata ustionata col latte bollente, guarirà in un mese

ChietiToday è in caricamento