menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negri Sud, la ricerca non si ferma: scoperta proteina con impatto sui tumori

Una giovane ricercatrice di Vasto ha studiato il funzionamento di una proteina nel ciclo delle cellule che potrebbe avere un impatto nella biologia dei tumori. Mentre il suo istituto di ricerca rischia la chiusura

Mentre il Mario Negri Sud rischia la chiusura, è di ieri la notizia che il Prefetto di Chieti e il Cda Fondazione abbiamo deciso la nomina di un commissario per la liquidazione, la ricerca continua. Nell'istituto è stato infatti scoperto il funzionamento di una proteina nel ciclo delle cellule che potrebbe avere un impatto nella biologia dei tumori.

Lo studio è di Gaia Fabrizio, giovane ricercatrice di Vasto: tre anni fa  ha iniziato il suo percorso scientifico con una borsa di studio finanziata dalla Banca Popolare dell'Emilia Romagna

Lo studio, in attesa che il Negri Sud decida di costituirsi in onlus, è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Cellular and Molecular Life Science e sarà presentato al meeting internazionale FASEB nel 2015 ad Amburgo .

Il lavoro della ricercatrice, condotto nel laboratorio di Trasduzione del Segnale diretto dalla dottoressa Maria Di Girolamo, ha riguardato l'identificazione di un enzima coinvolto nell'ADP-ribosilazione di una proteina chiave utile nel mantenimento di un'ottimale "fitness" cellulare. La ricerca continua per valutare l'impatto nella biologia dei tumori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento