rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Santa Maria Imbaro

Negri Sud, ricercatori raccolgono firme e chiedono aiuto a Garattini

I ricercatori in presidio costante a Santa Maria Imbaro. Chiedono che la comunità scientifica e i politici rispondano al grido di dolore della Fondazione i cui dipendenti sono senza stipendio da un anno e mezzo

I ricercatori del centro ricerche biomedico Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro hanno avviato una petizione nella speranza di trovare una via d'uscita alla situazione economica che li vede assieme agli altri dipendenti del centro, senza stipendio da un anno e mezzo.

In una lettera indirizzata al direttore dell'Istituto Mario Negri Silvio Garattini, al presidente della Regione Luciano D'Alfonso e al presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo, i ricercatori chiedono che la comunità scientifica e i politici rispondano al grido di dolore dei dipendenti della Fondazione Mario Negri Sud senza stipendio e che, in vista della prossima liquidazione, rischiano di non ricevere neanche il Tfr.

Fino ad ora sono state raccolte 1500 firme. I ricercatori, che sono in presidio costante a Santa Maria Imbaro, ricordano che l'Ente si è distinto in quasi 30 anni di attività nel Centro Sud per la ricerca scientifica biomedica e ambientale, per la formazione di centinaia di ricercatori italiani e stranieri e per la diffusione della cultura scientifica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negri Sud, ricercatori raccolgono firme e chiedono aiuto a Garattini

ChietiToday è in caricamento