rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Ortona

Istituto Nautico di Ortona, Petrucci: “La scuola non chiuderà”

La replica dell'asessore provinciale alla Pubblica Istruzione al rappresentante della Csil scuola Desiati: le ipotesi di accorpamento al vaglio mirano a tutelare il Nautico di Ortona e l'Agrario di Scerni

L’assessore provinciale all’Istruzione, Mauro Petrucci, assicura che l’Istituto Nautico di Ortona non chiuderà. Lo fa replicando al rappresentante della Csil scuola Davide Desiati.

“Le sue dichiarazioni a mezzo stampa- sottolinea l’assessore -  sono fuori luogo, inopportune e pretestuose e giungono in un momento delicato dell’iter di riordino della rete scolastica provinciale”.

L’Ente sta cercando una soluzione migliore per quelle istituzioni come il Nautico le quali, essendo sottodimensionate, corrono il rischio concreto di continuare ad avere per molti anni ancora dirigenti in reggenza ma soprattutto di perdere la propria autonomia divenendo succursali di altri istituti. “Questa situazione – spiega Petrucci -  è determinata dal fatto che, nonostante la nomina dei nuovi dirigenti scolastici vincitori dell’ultimo concorso, nella nostra provincia vi sono ancora tredici reggenze. Il taglio dei trasferimenti del Ministero dell’Economia e Finanze al MIUR non consentirà ancora per molti anni la nomina di altri dirigenti lasciando in reggenza proprio quelle scuole che, invece, avrebbero bisogno di titolari”.

Le ipotesi di accorpamento che sono al vaglio mirano a tutelare in particolare il Nautico di Ortona e l’Agrario di Scerni. “Scuole – dice ancora Petrucci – che rappresentano per la nostra provincia una peculiarità che abbiamo sempre tutelato e difeso a denti stretti in tutti i tavoli decisionali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituto Nautico di Ortona, Petrucci: “La scuola non chiuderà”

ChietiToday è in caricamento